Puzza di fogna, Cattivi odori in bagno e nella fossa biologica.

Puzza di fogna, Cattivi odori in bagno e nella fossa biologica.

Puzza nella Fossa Biologica
Lavandino Puzza di Fogna
Cattivo odore dal water
Elimina cattivi odori con rimedi naturali


Puzza di fogna in bagno? Diciamocela tutta, il cattivo odore nel bagno è una delle problematiche che crea maggior disagio per quanto concerne il comfort abitativo e non solo.

Il problema del cattivo odore nel bagno è estremamente diffuso sia che voi viviate in condominio sia che viviate in un appartamento indipendente.

Quante volte vi è capitato di andare in bagno a casa di amici o parenti e sentire quell’odore di fogna fastidioso, ovviamente lo stesso fastidio che avete provato voi lo potrebbero provare allo stesso modo degli ospiti a casa vostra.

Per evitare brutte figure ecco una spiegazione dettagliata di tutte le cause che possono portare a cattivi odori nel bagno ed i relativi rimedi.

Una delle prime discriminanti per capire le cause dei cattivi odori in bagno è sapere quale tipo di allacci agli scarichi è dotata la nostra abitazione.

Puzza e Cattivo odore nella fossa biologica ?

puzza fossa biologicaSe non usufruite della rete fognaria pubblica ma del cosiddetto pozzo nero o della fossa biologica (spesso usati nel caso di condomini o gruppi di case isolate che non dispongono di un allaccio alla rete fognaria) potete incominciare a ricercare la causa dei cattivi odori da qui.

Partiamo dal presupposto che il pozzo nero richiede una tipologia di manutenzione differente rispetto al classico allaccio alla rete fognaria, pertanto un primo quesito da porsi è da quanto tempo non viene svuotato il pozzo nero?

Sembra un quesito abbastanza scontato e quasi ridicolo ma l’eventualità di dimenticarsi di far svuotare periodicamente il pozzo nero può esserci e spesso l’unico modo per ricordarcene è proprio la presenza di cattivi odori nel bagno.

Il lavandino puzza di fogna:

Se invece del pozzo nero si dispone della fossa biologica allora la causa della risalita dei cattivi odori attraverso le tubature della doccia, della vasca o del lavandino può derivare dal fatto che la fossa biologica risente della problematica relativa allo smaltimento dell’effluente: questo sistema raccatta e tratta le acque sporche.

In questo caso il rimedio può essere quello di utilizzare delle bustine idrosolubili contenenti dei microorganismi che vanno a degradare il cattivo odore attraverso la depurazione delle acque nere.

In commercio sono presenti bustine idrosolubili facili da usare: quello che dovrete fare è semplicemente tirarle giù per lo scarico ed il gioco è fatto!

Queste bustine hanno un prezzo che varia dai 10 fino ai 35 euro e possono durare da un mese fino ad un anno.

Se invece che al pozzo nero o alla fossa biologica gli scarichi della nostra abitazione allacciano alla rete fognaria allora la risalita dei cattivi odori potrebbe essere legata ad un problema al sifone.

In particolare il cattivo odore può uscire dal sifone del wc, dal lavandino o dalla piletta della doccia.

Nello specifico se sentite cattivi odori una prima causa può essere la seguente: scarsa o addirittura nessuna presenza di acqua nel sifone del wc.

Per chi non lo sapesse il sifone è un componente idraulico a forma di U, la sua funzione è quella di creare una sorta di barriera che ostacola la risalita dei cattivi odori grazie alla presenza di acqua residua nella sua ansa che funge da tappo idraulico alle risalite degli stessi.

Vien da se che la formazione dello stagno d’acqua nel sifone blocca il passaggio dei cattivi odori che rimangono imprigionati nelle tubature.

  • In caso di perdite, ostruzioni, presenza eccessiva di detersivi o se avete smontato il sifone per un emergenza e non lo avete richiuso adeguatamente la possibilità che si verifichi la fuoriuscita di cattivi odori è molto alta.

Cattivo odore dal water? Cause e Rimedi

cattivo odore water

  • La soluzione più efficace (anche se molto tecnica) può essere quella di applicare un tubo di sfiato posto a monte dello scarico del wc e che si allaccia con l’esterno fino a sopra il tetto.
Capricorn - Valvola di aerazione per impianti sanitari/di scarico, mod. Hyp Air Balance, 30-63 mm
56 Recensioni
Capricorn - Valvola di aerazione per impianti sanitari/di scarico, mod. Hyp Air Balance, 30-63 mm
  • Valvola di aerazione HypAir Balance per impianti di scarico
  • Evita i cali di pressione negli impianti igienico-sanitari
  • Evita la formazione di odori sgradevoli e gas
  • Si apre in caso di cali di pressione e si chiude in caso di sovrapressione
  • Per tubi HT DN 32-63 mm

Si tratta essenzialmente di una valvola di non ritorno, essa rappresenta una soluzione facente parte di una tecnologia molto innovativa che consente di risolvere in modo definitivo il problema.

Le operazioni di applicazione di questo componente richiedono però la praticità di personale esperto per questo motivo il consiglio è quello di rivolgersi ad un professionista per effettuare le operazioni di attaccatura del tubo di sfiato.

  • Un altro rimedio ( più che un rimedio permette di verificare se ci sono eventuali perdite nel sifone o altro) prevede lo smontaggio della scatola sifonata (o pozzetto d’ispezione), quest’operazione al contrario di quella precedente non richiede necessariamente l’intervento di una persona qualificata ma può essere effettuata da voi stessi nel caso in cui nel bagno di casa vostra sia presente un sifone a pavimento ( o scatola sifonata).

Sul pavimento questo appare ben visibile come piastra cromata di diametro variabile (110-120 cm) con una vite centrale, il consiglio è quello di provare a smontare la scatola sifonata e verificare la presenza di eventuali ostruzioni prestando inoltre attenzione al livello dell’acqua ed alla guarnizione: anche una guarnizione consumata o montata male può essere la ragione della fuoriuscita di cattivi odori.

Nel caso in cui invece la scatola sifonata si trovasse al di sotto del pavimento (generalmente nelle case di nuova costruzione) si rende obbligatoriamente necessario l’intervento di un esperto, infatti per poterla controllare sarà necessario individuarla e rompere le due mattonelle per avervi accesso.

Se invece abitate in case molto ma molto datate il sifone potrebbe essere dotato di un elemento in piombo molto delicato ed anche in questo caso si renderà necessario l’intervento di un esperto.

Per i sifoni invece che sotto la piastra metallica presentano un coperchio di materiale plastico, per accedere al sifone basterà ruotare la farfalla in senso antiorario e sollevare il coperchio.

Elimina cattivi odori con rimedi naturali

bicarbonato e limoneEsistono poi alcuni rimedi naturali appoggiati in modo particolare dai green blogger che prevedono l’utilizzo di prodotti naturali come bicarbonato di sodio, succo di limone o aceto.

Per utilizzare il bicarbonato di sodio bisogna semplicemente rimuovere la copertura del pozzetto d’ispezione e versare all’interno circa 300 grammi di bicarbonato di sodio, successivamente è importante mescolare l’acqua (potete aiutarvi con un cacciavite o un qualsiasi strumento fino e lungo) in modo da farla diventare quasi bianca.

Per farlo agire bisogna attendere all’incirca 30 minuti al termine dei quali sarà necessario aggiungere un bicchiere di aceto bianco per completare l’operazione (è importante che nei 30 minuti d’attesa non venga aperta l’acqua dei rubinetti ne venga scaricata l’acqua del wc). Guarda anche: Come sbiancare un Wc o Come eliminare nero dal fondo del Wc

L’aceto bianco a contatto con il bicarbonato formerà una schiuma intensa come risultato di una reazione chimica tra i due elementi eliminando il cattivo odore proveniente dallo scarico.

Un’alternativa all’aceto è il succo di limone il quale permette di sgrassare le superfici, purificare gli scarichi e cospargere il bagno di una piacevole fragranza agli agrumi.

Se vuoi comprare i migliori bidet o migliori gabinetti in circolazione visita queste pagine all’interno del nostro sito.

Da sottolineare inoltre che sia il limone che l’aceto fungono da antimuffa e disinfettanti naturali. È evidente che i rimedi naturali possono essere una buona alternativa a quelli “artificiali” ma solo nel caso in cui a monte non ci siano problemi più gravi come la rottura di tubi o eventuali ingorghi presenti in essi.

Ultimo aggiornamento 2019-11-22 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento