Acido muriatico per pulire wc/water e tubature! Guida all’uso.

Acido muriatico per pulire wc/water e tubature! Guida all’uso.


L’acido muriatico è la soluzione migliore per rimuovere le macchie ostinate dal water e il calcare che si forma sulle superfici interne specie sul fondo della tazza.

Se dunque hai problemi con l’eccesso di sporco, calcio, magnesio e altri elementi nel tuo water o nell’acqua che proviene dallo sciacquone, sicuramente avrai notato il deposito di queste sostanze che creano un multistrato non solo antiestetico, ma che possono anche intasare le rubinetterie, le tubature e i pozzetti di scarico del wc.

L’acido muriatico è una sostanza chimica molto potente che dovrebbe essere usata con grande cura e rispetto. I fumi emanati infatti, sono molto nocivi e il liquido può facilmente causare ustioni della pelle e rovinarne i tessuti.

Se dunque intendi usare l’acido muriatico per pulire il wc con un disincrostante potente.
(Guida: come pulire wc incrostato con un disincrostante potente!)
, il consiglio è di iniziare sempre utilizzando i normali detergenti, dopodiché una volta che l’operazione è stata completata, versa rapidamente 5 litri d’acqua nel water per simulare il flush dello sciacquone.

Questo liquido lascia una piccola quantità di acqua nella parte inferiore della tazza, lentamente versa circa 1/4 di acido muriatico non prima di esserti assicurato che la stanza da bagno sia ben ventilata.

Il consiglio in tal caso è di indossare una mascherina, occhiali protettivi, dei guanti e dei vestiti vecchi con maniche lunghe. Usa l’acido disincrostante wc più volte e lascia poi che la soluzione agisca per un’ora o due.

Come Usare l’acido muriatico per un wc intasato?

L’acido muriatico deve essere diluito prima con un un po’ d’acqua prima dell’uso. Aggiungere sempre l’acido all’acqua, mai il contrario o si può provocare una reazione di calore che può far rompere la soluzione contenuta all’interno del contenitore. Aggiungi acqua fresca al tuo contenitore e poi, indossando l’equipaggiamento protettivo completo, versa lentamente l’acido muriatico nel water.

Successivamente le macchie tenaci possono essere strofinate con una spazzola a setole rigide. Non mescolare mai altre sostanze chimiche con l’acido muriatico.

Una volta che le macchie sono sparite, sciacquare bene l’area con acqua fredda e lasciarla asciugare. Ecco una lista di cose da tenere in considerazione prima di intervenire:
  1. Seguire attentamente le istruzioni presenti sul contenitore.
  2. Utilizzare in piccole quantità
  3. Indossare i guanti
  4. Indossare una maschera in modo da non respirare i fumi
  5. Indossare occhiali
  6. Accendi o apri la finestra del ventilatore del bagno
  7. Pulisci immediatamente qualsiasi spruzzo (corroderà anche la pavimentazione)
  8. Non usare ripetitivamente (solo 1 volta)

L’acido muriatico è una sostanza chimica legale che è possibile trovare nella maggior parte dei negozi per la casa. Ha usi importanti nell’industria e come agente di pulizia rappresenta un’opzione importante che ti aiuterà a pulire il tuo bagno.

Ci sono molti prodotti per la pulizia sul mercato e molti di loro sono naturali. Opzioni come aceto, bicarbonato di sodio, acido citrico e una pietra pomice sono tutte ottime alternative che rimuovono l’accumulo dai gabinetti e non danneggiano l’ambiente quando vengono lavati.

Se devi usare l’acido muriatico allora fallo in modo responsabile. Usane una piccola quantità e indossa i guanti mentre operi, una maschera e  degli occhiali. Segui attentamente le istruzioni. Assicurarsi che la ventola del bagno sia accesa. Quando si conserva acido muriatico è meglio conservarlo in un luogo fresco o nel garage (o al di fuori della casa).

Mix acido muriatico e candeggina, cosa succede alle tubature?

Fila Deterdek 1 Lt.
130 Recensioni
Fila Deterdek 1 Lt.
  • Confezione: 1 PZ
    Contenuto 1 lt.

Se intendi pulire il water con l’uso dell’acido muriatico più candeggina e hai intenzione di usare un mix di prodotti specifici per rimuovere calcare ed incrostazioni varie, è importante che ti soffermi su quelli che possono essere i potenziali rischi per la salute.

Premesso ciò va sottolineato che di solito la candeggina ha circa il 5% di ipoclorito di sodio (NaClO), con l’aggiunta di sale sodico tensioattivo e profumi di vario genere.

Una delle reazioni più pericolose che avviene tra l’acido muriatico e la candeggina è la formazione di cloro gassoso (Cl2) che risulta estremamente tossico se inalato, e che diventa altamente corrosivo per le tubature e gli scarichi del water, quindi può causare il distacco delle giunture specie se sono in PVC.

Acido Muriatico: A cosa serve?

L’acido muriatico va dunque usato da solo senza mescolarlo con altre sostanze detergenti della stessa natura o nomenclatura. La sua formula chimica è HCl e il prodotto è ampiamente disponibile nei negozi di articoli per la casa o anche nei supermercati.

L’acido muriatico non è del tipo cloridrico puro, né tanto meno esiste una concentrazione standard. È importante per questo motivo controllare l’etichetta del prodotto per conoscere la concentrazione precisa.

Il contatto diretto può infatti, provocare ustioni chimiche e danneggiare le superfici cutanee. L’esposizione prolungata può tra l’altro creare irreparabilmente problemi agli occhi e alla respirazione.

La reazione con ossidanti quali candeggina (NaClO) o permanganato di potassio (KMnO4) produrrà invece gas cloro tossico. L’acido a contatto con il corpo può tuttavia essere neutralizzato con una base che si compone di bicarbonato di sodio, e poi bisogna sciacquare la zona interessata con un abbondante volume d’acqua.

Ogni qual volta utilizzi l’acido muriatico prendi sempre le dovute precauzioni per evitare che altre persone possano entrarvi in contatto. Se infatti hai dei bambini molto piccoli impedisci a loro di entrare nel bagno finché l’operazione non è del tutto terminata.

Se invece ci sono degli animali domestici, assicurati di ricoprire il water con il suo coperchio fin quando i fumi dell’acido muriatico non svaniscono del tutto.

Quando utilizzi l’acido disincrostante wc usa sempre una mascherina, degli occhiali protettivi e dei guanti questi ultimi preferibilmente non di lattice poiché con l’acido potrebbero deformarsi. Quelli per i lavori di giardinaggio o da meccanico sono in tal caso vivamente consigliati e facilmente acquistabili in un supermercato.

Acido Muriatico per Sturare le Tubature

L’acido muriatico è molto efficace per la pulizia degli scarichi, anche se probabilmente dovrebbe essere usato solo dopo aver provato tutte le altre possibili soluzioni e utilizzarlo come ultimo metodo. Il fatto che sia acido, più specificamente una sorta di soluzione di acido cloridrico, significa che deve essere usato con estrema cura. Quando si utilizza l’acido muriatico per la pulizia di uno scarico, proteggersi indossando guanti pesanti, occhiali protettivi e una maschera facciale per evitare che l’acido si schizzi accidentalmente negli occhi o sulla pelle e per evitare l’inalazione di fumi.

  1. È necessario utilizzare l’acido muriatico in una stanza ben ventilata. Assicurarsi che le finestre siano aperte, anche se fuori fa freddo, poiché i vapori acidi possono essere inalati e provocare un bruciare alla gola. Indossa guanti, mascherina e occhiali protettivi prima di aprire l’acido. Dovresti anche indossare le maniche lunghe per proteggere la pelle da eventuali schizzi di acido.
  2. Per gli usi domestici, non utilizzare mai l’acido muriatico senza diluire la soluzione con acqua.
  3.  Inserisci l’acido nel lavandino o wc e aspetta 10 minuti prima di sciacquare con acqua fredda. Una seconda applicazione dovrebbe sgorgare praticamente ogni intasamento presente in uno scarico.

Soda caustica per sturare wc: come usarla?

La soda caustica (idrossido di sodio o NaOH) è una sostanza chimica pericolosa e può causare gravi lesioni se non maneggiata correttamente.

Per usarla è necessario prestare la massima attenzione e seguire i suggerimenti nell’ordine indicati: prendi una soluzione di soda caustica al 30%, versa dell’acqua fredda e travasa il composto in una pirofila o in una pentola di acciaio inossidabile.

Non usare il normale vetro poiché si frantumerebbe visto che quando la soda caustica reagisce con l’acqua diventa bollente. Successivamente aggiungi all’acqua fredda, 500 grammi di cristalli di soda caustica reperibili presso supermercati o negozi di ferramenta.

SODA CAUSTICA A SCAGLIE
33 Recensioni

Fatto ciò, attendi che la soluzione si raffreddi e riversarla in una normale bottiglia di vetro. Usa sempre guanti e occhiali protettivi per evitare che la sostanza possa schizzare sulla pelle ed ustionarla.

Pulizia porfido con acido muriatico contro il calcare

La pietra naturale è un’opzione costosa, ma comune per molti progetti di rimodernamento e decorazione della casa. Utilizzato per piastrelle, pareti e controsoffitti, è soggetto a sporcarsi di continuo e quindi richiede una periodica manutenzione.

La pietra comunemente conosciuta come porfido se viene poi utilizzata in zone all’aperto, sulla sua superficie si può formare del calcare dopo che la pioggia o l’acqua delle innaffiature di piante e aiuole si è asciugata.

Per evitare danni a te stesso e coloro che ti circondano, leggi sempre e segui tutte le istruzioni e gli avvertimenti stampati sull’etichetta dell’acido muriatico.

Fatta questa importante premessa, se in casa hai delle piante proteggile con un telo di plastica e poi inizia il lavoro prima spazzolando la superficie da pulire e poi inumidendola con dell’acqua.

A questo punto indossa un paio di guanti di gomma e degli occhiali di sicurezza, dopodiché riempi un secchio da 3 litri con circa 2.5 parti di acqua fredda e 0.5 di acido muriatico. Visita i migliori gabinetti e i migliori bidet in vendita su Amazon.

Adesso immergi una spazzola nella miscela e inizia ad usarla, strofinandola sul porfido con movimenti in avanti e all’indietro. Lascia poi la miscela sulla pietra per circa 10 minuti prima di risciacquare.

A lavoro ultimato cospargi una quantità abbondante di bicarbonato di sodio sulla pietra, e strofina di nuovo la superficie con una spazzola pulita.

Il bicarbonato neutralizzerà il residuo d’acido e ti consentirà dopo un ulteriore risciacquo di lucidare il porfido cospargendovi dell’olio minerale o della cera liquida, ed utilizzando un panno di lana o una lucidatrice con spazzole rotanti.

Ultimo aggiornamento 2019-11-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento