Misure Sanitari, Distanze e Dimensioni di Wc e Bidet

Misure Sanitari, Distanze e Dimensioni di Wc e Bidet

Indice:


Costruire ex novo o rinnovare un bagno può rivelarsi un’impresa piuttosto complicata. Oltre alla scelta del set di sanitari adeguato allo stile impostato nella stanza, dei colori e dei materiali è importante essere consapevoli delle distanze, dimensioni e misure dei sanitari da rispettare.

I sanitari del bagno come la vasca con e senza doccia, il lavabo, il wc ed il bidet, sono disponibili sul mercato in una vasta gamma di modelli tra cui scegliere, e con dimensioni standard ed extra ideali quindi per poterli adattare a qualsiasi conteso.


Le misure dei sanitari del bagno:

Cm/Distanza  Water  Bidet  Doccia/Vasca  Lavabo  Parete
 Water  –  20  10  10  15
 Bidet  20  –  20  20  20
 Doccia/Vasca  10  20  –  10  5
 Lavabo  10  20  10  –  10
 Parete  15  20  5  10  –

Per quanto riguarda le dimensioni sanitari standard in riferimento al miglior gabinetto e al miglior bidet, va subito detto che misurano circa 40 cm di larghezza per 55 di profondità, ma il vaso di entrambi può arrivare anche a 70 cm se è del tipo con cassetta a zaino.

Tuttavia è importante sottolineare che ci sono alcuni modelli di ultima generazione più compatti, e quindi leggermente più piccoli. Per quanto riguarda invece il bidet le dimensioni non si discostano molto dal wc; infatti, sono pressoché identiche anche se la scelta è subordinata allo spazio disponibile se si decide di posarlo accanto.

A questo punto continuiamo l’elenco parlando della vasca da bagno con e senza doccia. A tale proposito va subito detto che la struttura oggi è disponibile di svariate dimensioni, e la tipologia standard misura 170 cm di lunghezza per 70 cm di profondità.

Se tuttavia non si opta per una vasca da bagno bensì per un piatto doccia quest’ultimo di 80X80 centimetri, è importante sottolineare che in commercio sono disponibili svariate coperture come ad esempio la tradizionale tenda scorrevole, o una grande varietà di pannelli in plexiglass (scorrevoli o a cerniera) e persino raffinate e costose porte di vetro.

Infine per completare la lista dei sanitari del bagno parliamo del lavabo che può essere di tipo tradizionale ovvero agganciato alle piastrelle, o da appoggio ideale quest’ultimo per ottimizzare lo spazio nell’ambiente visto che la struttura sottostante è un pratico e funzionale mobiletto.

Il lavabo di tipo standard ha una profondità di circa 45 centimetri, mentre alcuni modelli oltre al portasapone sono dotati anche di un portasciugamani, che consente di risparmiare ancora più spazio e possono arrivare fino a 50 centimetri.

Perché devi conoscere le misure dei sanitari

La prima cosa che devi fare quando pianifichi il tuo bagno è calcolare quanto spazio hai e la misura dei sanitari, non vorrai ritrovarti stretto tra i tuoi nuovi sanitari, vero?

Attenzione, non mi riferisco alle dimensioni fisiche della stanza. Invece, prendi le misure per lo spazio disponibile tra un sanitario e l’altro e le dimensioni dei sanitari stessi.

Cerca di capire dove sarebbe meglio posizionare infissi e accessori. Ciò dipenderà in gran parte dalla rete di tubazioni esistente, quindi, a meno che non tu non sia pronto a subire modifiche idrauliche, misura attentamente la tua stanza da bagno. È inoltre necessario tenere in considerazione lo spazio occupato dalle porta che si aprono e mobili con cassetti.

La distanza tra bidet e vaso

distanza tra bidet e vaso

Quando si progetta un nuovo layout del bagno, bisogna assicurarsi di posizionare i due sanitari principali equidistanti tra loro o da altri presenti nella stanza e non solo.

Tale accortezza serve principalmente a rendere agevoli i movimenti, e va effettuata anche per rendere piacevole dal punto di vista del design l’intero contesto.

Il vaso infatti ad esempio va posto a circa 15 cm dalla parete, mentre per il bidet l’ideale è a 18 centimetri. La distanza tra bidet e vaso deve corrispondere ad almeno 20 centimetri.

Ottemperando a ciò, si riesce ad ottenere una posa dei sanitari adeguata alle dimensioni della stanza da bagno con un conseguente comfort, e soprattutto con la possibilità di ottimizzare lo spazio a disposizione inserendo magari altri funzionali accessori che possono ritornare utili in una famiglia specie se vi è qualche disabile o ci sono dei bambini piccoli.

A margine è doveroso aggiungere che in merito alla distanza sanitari bagno è importante nel caso l’ambiente sia piuttosto ridotto, optare per una porta scorrevole oppure per una di tipo a soffietto.

Entrambe tra l’altro in commercio sono disponibili sia in legno pregiato che in Pvc, quest’ultimo un materiale che offre svariate tonalità di colore.

In entrambi i casi la struttura si rivela funzionale per ridurre al minimo l’ingombro, e quindi facilitare i movimenti in questo ambiente della casa frequentato per tutto l’arco della giornata.

La distanza dello scarico wc dal muro

distanza scarico wc dal muroSempre in riferimento alle distanze minime sanitari va sottolineato che quando si deve acquistare un nuovo wc, è importante preventivamente valutare a che distanza si trova lo scarico per evitare che la misura risulti troppo alta rispetto allo sbocco o eccessivamente bassa.

In tal caso è importante sapere che se si tratta di uno scarico a parete l’altezza da terra oscilla tra i 18 e 19 centimetri. Per un modello con cassetta a zaino siamo invece sui 25/27 centimetri.

Per quanto riguarda il bidet l’altezza degli sbocchi va da 14 a 17 centimetri, mentre quella tra il bidet stesso ed il pavimento si attesta tra gli 8 ed i 10 centimetri.

Prima di procedere all’acquisto di questi due indispensabile sanitari, è dunque importante rilevare accuratamente le suddette misure in modo da evitare una spesa sbagliata, specie se la scelta è ricaduta su sanitari di design quindi piuttosto costosi rispetto alla tipologia standard.

A margine va sottolineato che lo stesso discorso va fatto anche per gli altri scarichi che interessano il lavabo e la vasca da bagno, poiché se il pozzetto presenta una tubazione sporgente anziché radente al suolo potrebbe far rimanere questo funzionale sanitario sollevato da terra con il conseguente rischio di ritrovarsi la stanza allegata dopo ogni uso.

Le misure degli accessori bagno

Dopo aver analizzato a fondo l’ingombro sanitari bagno e la relativa posa, un altro compito che a volte appare piuttosto arduo consiste nel trovare gli accessori giusti, ovvero che abbiamo misure adeguate dal punto di vista estetico tali da non costituire un ingombro eccessivo.

Si tratta infatti principalmente di oggetti funzionali e non necessariamente estetici, quindi la scelta va fatta in base alle proprie esigenze e al budget di cui si dispone.

In tal senso è opportuno sapere che sia nei negozi terrestri che negli store online non mancano le offerte di questi accessori da bagno, e in quest’ultimo caso è possibile anche trovarli griffati e a prezzi imbattibili.

I portasciugamani, il porta rotolo ed il porta saponette devono essere collocati nel punto giusto, e non costituire intralcio ai movimenti specie se la stanza da bagno non è di grandi dimensioni.

Fatta questa importante premessa alla domanda su come valutare le misure di ognuno di questo accessori, la risposta è piuttosto semplice; infatti, innanzitutto va subito detto che per quanto riguarda la distanza tra il pavimento e ogni singolo sanitario la scelta è subordinata alle esigenze personali, mentre la sporgenza richiede un minimo di accortezza in più proprio per evitare inutili ingombri.

Generalmente, se si tratta del porta rotolo della carta igienica l’altezza ideale è di circa 60 cm rispetto al pavimento e ad almeno 20 cm dal bordo del wc.

Il porta asciugamani invece in genere viene fissato sulle piastrelle a circa 120 centimetri dal pavimento. Infine a riguardo del gancio per appendere l’accappatoio ed il telo da bagno, l’altezza ideale corrisponde a circa 130 centimetri rispetto al pavimento stesso.

Lascia un commento