Come Smontare un Rubinetto a Manopola?

Come Smontare un Rubinetto a Manopola?

Anche se il rubinetto con miscelatore si sta diffondendo sempre più nelle abitazioni, i classici modelli a manopola sono ancora usati. In questo caso generalmente ne sono presenti due, uno per l’acqua calda e uno per quella fredda.

Si tratta della soluzione migliore per dare alla casa un tocco tradizionale, tuttavia molto spesso questo modello risulta essere meno comodo rispetto ai rubinetti con miscelatore.

In alternativa, si può optare per un unico rubinetto la cui manopola consente di regolare sia la temperatura dell’acqua che l’intensità del getto. Comunque si ricorda che spesso la scelta dei rubinetti con manopola risulta essere obbligata perché gli attacchi non combaciano con i modelli moderni.

La configurazione particolare di queste soluzione prevede di dover agire in maniera differente quando si deve smontare il rubinetto per ripararlo oppure per sostituirlo con un altro. Occorrono alcuni strumenti basilari, ad esempio una:

  • chiave inglese
  • una chiave a rullino
  • cacciavite
  • Cosa tenere a mente

Esistono alcuni elementi che bisogna tenere in considerazione prima di procedere con lo smontaggio del rubinetto a manopola. Innanzitutto questi modelli si classificano in 2 tipologie:

  • i rubinetti per lavello delle cucine. Presentano uno oppure due manopole e integrano un unico tubo di erogazione;
  • i rubinetti a muro. Possono avere uno o due tubi per l’erogazione dell’acqua e una oppure due manopole.

L’acquisto del pezzo da sostituire deve essere fatta tenendo conto della destinazione d’uso e del risultato che si vuole ottenere. In secondo luogo è bene ricordare che l’acquisto può essere effettuato nei negozi specializzati nell’arredo bagno e nei sanitari oppure presso questo sito nella sezione: Rubinetti per lavandino o Rubinetti a cascata

In questo portale potrai avere la soluzione migliore per le proprie esigenze navigando il menù del sito.

Inoltre è fondamentale chiudere sempre la valvola generale dell’acqua prima di cominciare il lavoro. Si tratta di un accorgimento fondamentale per evitare perdite d’acqua oppure allagamenti.

Come smontare un rubinetto a manopola?

Quando si smonta un rubinetto a manopola bisogna sganciarne il coperchietto che ricopre le manopole nel punto centrale. Il fissaggio può essere effettuato per avvitamento oppure a incastro, quindi è bene verificare di quale situazione si tratta prima di procedere.

Una volta tolto il coperchio si arriva a una piccola vite, che può essere a taglio oppure a croce.

Bisogna usare un cacciavite corrispondente per toglierla e poter rimuovere la manopola stessa e arrivare allo stelo, alle guarnizioni e al premistoppa del rubinetto.

Deuba Set di cacciaviti speciali in acciaio al cromo vanadio cacciaviti a taglio e a croce 12 pezzi
3 Recensioni
Deuba Set di cacciaviti speciali in acciaio al cromo vanadio cacciaviti a taglio e a croce 12 pezzi
  • Realizzati in acciaio al cromo vanadio temprato
  • Impugnatura ergonomica per una trasmissione di potenza ottimale
  • Inserti magnetici
  • 6 cacciaviti a croce e 6 cacciaviti a taglio
  • In custodia di plastica trasparente

Questi elementi possono essere rimossi utilizzando una oppure più chiavi inglesi. In alcuni casi occorre dosare la pressione da esercitare per evitare di causare danni, in altri invece risulta essere necessario usare molta forza. L’operazione deve essere ripetuta per tutte le manopole presenti e successivamente si passa a smontare le coperture per l’allaccio dei tubi.

A questo punto diventa possibile montare il nuovo rubinetto a manopola, facendo attenzione a effettuare gli allacci corretti e a stringere bene le guarnizioni, così che non si verifichino perdite d’acqua.

Come cambiare un rubinetto a manopola in cucina

Se invece il rubinetto a manopola si trova nel lavello della cucina, bisogna procedere in maniera differente. La decisione di sostituire il rubinetto può essere legata al fatto che quello originale è malfunzionante, troppo vecchio oppure non rispecchia più i propri gusti. Dopo aver chiuso la chiavetta dell’acqua generale è bene verificare che non siano presenti incrostazioni di calcare oppure ruggine. Infatti questi residui rendono più difficile l’operazione oppure possono causare filettature rovinate o bulloni spanati.

Ecco perché in questi casi occorre pulire con cura il rubinetto con manopola usando prodotti adeguati, come ad esempio uno spray per sbloccare oppure un kit di filettatura. La fase di smontaggio del rubinetto in cucina inizia svitando la manopola per raggiungere la vite sottostante, che deve essere rimossa usando una chiave a rullino.

Chiave per smontare rubinetto:

STANLEY 0-70-453 Chiave per sottolavelli
17 Recensioni
STANLEY 0-70-453 Chiave per sottolavelli
  • Impugnatura con perno per un facile serraggio
  • Gancio sigrinato per una salda presa sul dado
  • Perno reversibile, adatto al serraggio e disserraggio

A questo punto si estrae il gruppo meccanico eliminando tutti gli allacci dell’acqua con la chiave inglese. Quindi si svita il perno con bullone e rondelle (in alcuni casi è invece presente un beccuccio con aggancio) che collega il rubinetto al lavello. Dopo aver estratto il rubinetto lo si può sostituire con il nuovo modello. Bisogna collegare con cura i tubi dell’acqua e fissare le relative guarnizioni per evitare perdite fastidiose. A questo punto si passa ad avvitare il perno che blocca il rubinetto al lavello.

A questo punto devi solo montare il rubinetto senza dimenticare la guarnizione. Alcuni elementi che è bene tenere a mente per eseguire un lavoro a regola d’arte sono:

  • fare attenzione a non danneggiare il nuovo rubinetto mentre lo si fissa al posto di quello vecchio
  • è preferibile acquistare modelli universali per evitare che sorgano problemi al momento della sostituzione. In alternativa si deve verificare con cura la corrispondenza del nuovo modello
  • quando si stringono i bulloni esterni con la chiave inglese si consiglia di utilizzare uno strofinaccio come protezione. In questo modo si è certi di non esercitare troppa forza che possa danneggiare questi elementi
  • per applicare le guarnizioni si deve farle aderire nell’apposita guida impiegando una pinza a becco. Dopo essersi accertati che la guarnizione aderisca bene è possibile rimontare il perno di fissaggio e passare alle ultime fasi della sostituzione del rubinetto con manopola
  • è necessario usare sempre chiavi inglesi adatte alle dimensioni del bullone. Si tratta di un accorgimento fondamentale per garantire il buon esito dell’operazione. Infatti, in caso contrario, si rischia di rovinare il rubinetto (sia quello vecchio che quello nuovo), i bulloni oppure lo stesso attrezzo. Se il bullone si rompe, occorre acquistarne uno nuovo oppure eseguire un lavoro di filettatura
  • se il rubinetto con manopola in cucina è a muro, bisogna smontare il monoblocco dalla parete impiegando un’apposita chiave inglese. A questo punto si collega con cura e delicatezza il nuovo modello agli elementi presenti, cioè l’erogatore e i tubi dell’acqua.

Ultimo aggiornamento 2019-05-22 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API